Welfare Italia :: Buone notizie :: Il 17 gennaio torna la Giornata idelle Cucine italiane Invia ad un amico Statistiche FAQ
5 Marzo 2021 Ven                 WelfareItalia: Punto laico di informazione e di impegno sociale
Cerca in W.I Foto Gallery Links Documenti Forum Iscritti Online
www.welfareeuropa.it www.welfarecremona.it www.welfarelombardia.it www.welfarenetwork.it

Welfare Italia
Home Page
Notizie
Brevi
Il punto
Lettere a Welfare
Cronaca
Politica
Dal Mondo
Dalle Regioni
Dall'Europa
Economia
Giovani
Lavoro
Cultura
Sociale
Ambiente
Welfare
Indian Time
Buone notizie
Radio Londra
Volontariato
Dai Partiti
Dal Parlamento Europeo
Area Iscritti
Username:
Password:
Ricordami!
Recupero password
Registrazione nuovo utente
Brevi

 Foto Gallery
Ultima immagine dal Foto Gallery di Welfare Italia

Ultimi Links







Il 17 gennaio torna la Giornata idelle Cucine italiane
11.01.2010

Il 17 gennaio torna la Giornata internazionale delle Cucine italiane
Il 17 gennaio torna la Giornata internazionale delle Cucine italiane. E quest\'anno protagoniste saranno le tagliatelle al ragł. La formula č quella consolidata e il successo che questa idea del Gvci, gruppo virtuale cuochi italiani, ha avuto fin dalla prima edizione quando il Carbonara day fece il giro del mondo annunciando a tutti che era venuto il tempo di dire basta ai taroccamenti dei piatti della tradizione italiana. Cosģ ancora, all\'inizio del 2009, con il Risotto alla milanese day conferma della bontą dell\'idea.
Quest\'anno la novitą č rappresentata dagli eventi clou che si terranno a New York e a Stoccarda, con grandi cuochi che si muoveranno per l\'occasione e ritrovarsi a celebrare e sostenere la nostra grande Cucina: cosģ Chicco (nella foto a sinistra) e Bobo Cerea (nella foto a destra) del Da Vittorio di Brusaposto (Bg) - tre stelle Michelin - saranno a New York, insieme a Mario Batali, \"Italia a Tavola\" e il Consorzio cuochi di Lombardia. Marco Sacco (nella foto dotto a sinistra) del Piccolo Lago di Verbania sarą a Stoccarda con Donato De Santis dall\'Argentina e Roland Shuller da Honk Kong, ospitati da Sante de Santis, una celebritą in Germania.
Una irresistibile ola globale di tagliatelle al ragł bolognese sarą in ogni caso la protagonista della prossima Giornata mondiale delle Cucine Italiane (International day of Italian Cuisines - Idic), che fra i suoi sponsor annevera l\'enoteca regionale dell\'Emilia Romagna che promuove per l\'occasione il Sangiovese. Centinaia di cuochi, in oltre 50 paesi, cucineranno le tagliatelle nell\'arco dlele 24 ore per dire no ai taroccamenti e alle falsificazioni della cucina e dei prodotti italiani nel mondo. A guidare e a promuovere la Giornata mondiale delle Cucine italiane saranno ancora una volta i cuochi del Gvci, un network di oltre 1000 addetti alla enogastronomia italiana che lavorano praticamente in tutto il mondo rappresentando un esempio di spirito di squadra che da tempo \"Italia a Tavola\" indica come obiettivo strategico das valorizzare.
Nelle due ultime edizioni furono rispettivamente gli spaghetti alla carbonara e il risotto alla Milanese i piatti celebrativi della Giornata che entrarono nei menu di oltre 400 ristoranti. L’elenco dei partecipanti alla ola delle tagliatelle al ragł bolognese č aggiornato continuamente su www.itchefs-gvci.com
«Se c’č un piatto che rappresenta il peggio dei taroccamenti di cucina italiana nel mondo, quello č sicuramente la cosiddetta bolognaise. - dice Mario Caramella, presidente del Gvci ed executive chef di un grande albergo (con ristorante italiano) a Bali, in Indonesia - La preparano con gli ingredienti pił bizzarri, spessissimo con spaghetti scotti, la vendono in lattina: tutta roba che non ha nulla da spartire con le originali autentiche tagliatelle al ragł».
«La Giornata delle Cucine italiane č senza dubbio una celebrazione del sapore italiano e della nostra cultura culinaria ma č anche molto di pił. - precisa da Melbourne Rosario Scarpato, giornalista enogastronomico, Presidente Onorario del Gvci e direttore di itchefs-gvci.com - Č una iniziativa che parte dalla base, dai cuochi, per mantenere l’identitą culinaria italiana sui mercati internazionali. Senza questa identitą sarebbe molto difficile vendere i prodotti del made in Italy agroalimentare all’estero».
La Giornata internazionale delle Cucine italiane del 17 gennaio 2010 sarą lanciata in anteprima mondiale il 14 gennaio nel corso di un grande evento all\'Italian culinary academy (Ica) di New York. «Per la sua storia, New York, č la capitale ideale della Cucina italiana nel mondo» dice Cesare Casella, executive chef di Salumeria Rosi nella Grande Mela, leader del GvciI negli Usa e, soprattutto, direttore degli Italian culinary studies dell\'Ica. Alla preparazione delle Tagliatelle dell’anteprima di New York, ci sarą anche Mario Batali, il cuoco americano che, forse pił di ogni altro, ha contribuito a far conoscere l’Italia enogastronomica moderna agli Usa. Batali č un cultore del ragł alla bolognese, avendo mosso i primi passi come cuoco a Bologna e nella sua provincia.
La sera prima, il 13 gennaio, sempre all’Ica di New York, nel corso di una cena di gala sarą ufficialmente annunciato l’elenco degli Italian cuisine worldwide awards, riconoscimenti speciali a personaggi che in vari paesi del mondo si sono distinti per il loro impegno a favore della diffusione dell’autentica cultura enogastronomica italiana. La cena sarą preparata da Chicco e Boboo Cerea, chef patron di Da Vittorio a Brusaporto (Bg), recentemente insigniti della terza stella Michelin e senza dubbio due dei cuochi pił promettenti in Italia. Una due giorni in cui saranno presenti insime al Gvci anche il Consorzio cuochi di Lombardia e \"Italia a Tavola\".
Infine, il 17 gennaio 2010 toccherą a Stoccarda essere il centro della grande ola globale delle tagliatelle al ragł. Essendo domenica, nella cittą tedesca si celebrerą anche il pranzo della domenica, uno dei capitoli pił affascinanti della grande cucina italiana di tutti i tempi. Sante De Santis, cuoco Gvci e autentica celebritą locale, ospiterą tre grandi cuochi che arriveranno per interpretare il pranzo festivo di diverse epoche.
Il 16 gennaio toccherą a Donato De Santis (Buenos Aires), il 17 gennaio a Roland Schuller, gią cuoco del Don Alfonso e oggi a Hong Kong. Il lunedi 18, invece, ad interpretare il pranzo della domenica del futuro, sarą Marco Sacco del Piccolo Lago di Verbania (due meritate stelle Michelin). Stoccarda sarą in collegamento video con varie cittą del mondo dove la Ola sarą in pieno svolgimento e ovviamente con Bologna, dove si terrą un grande omaggio alle Tagliatelle al Ragł.
A margine alcune premiazioni, tra le quali la Padella d\'Argento offerta da Piazza per il cuoco dell\'anno Gvci, quest\'anno Gianfelice Guerini, cuoco del team di F1 della Ferrari. Naturalmente, tutti gli italiani sono invitati a condividere un piatto di tagliatelle al ragł il prossimo 17 gennaio 2010 ovunque si trovino.
fonte: http://www.italiaatavola.net:80/articoli.asp?cod=13721

Welfare Italia
Hits: 1575
Buone notizie >>
I commenti degli utenti (Solo gli iscritti possono inserire commenti)
Terza pagina

Sondaggi
E' giusto che Bersani si accordi con Berlusconi per le rifome ?

Si
No
Non so
Ultime dal Forum
La voce del padrone di Lucio Garofalo
Salotti culturali dell'Estate bolognese
Pippo Fallica querelo' Corriere della Sera e La Sicilia?
NO LEADER, NO PARTY di Luigi Boschi
UN PARTITO LENINISTA (LEGA) CHE SPOSA IL VATICANO di A.De Porti
POESIA DI VITA di Luigi Boschi
La vita spericolata del premier di Silvia Terribili
Romea Commerciale di Orlando Masiero
Sondaggio, 15mila i voti finora espressi
Buon che? di Danilo D'Antonio
L'Italia č una Repubblica "antimeritocratica" fondata sul lavoro precario
LA PROTESTA DEI SANGUINARI di Luigi Boschi
L'AQUILONE STRAPPATO di Antonio V. Gelormini
Il reality scolastico su "Rai Educational"
Vuoto indietro diventa proposta di legge,





| Redazione | Contatti | Bannerkit | Pubblicitą | Disclaimer |
www.welfareitalia.it , quotidiano gratuito on line, č iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 393 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti