Welfare Italia :: Forum Invia ad un amico Statistiche FAQ
23 Settembre 2019 Lun                 WelfareItalia: Punto laico di informazione e di impegno sociale
Cerca in W.I Foto Gallery Links Documenti Forum Iscritti Online
www.welfareeuropa.it www.welfarecremona.it www.welfarelombardia.it www.welfarenetwork.it

Welfare Italia
Home Page
Notizie
Brevi
Il punto
Lettere a Welfare
Cronaca
Politica
Dal Mondo
Dalle Regioni
Dall'Europa
Economia
Giovani
Lavoro
Cultura
Sociale
Ambiente
Welfare
Indian Time
Buone notizie
Radio Londra
Volontariato
Dai Partiti
Dal Parlamento Europeo
Area Iscritti
Username:
Password:
Ricordami!
Recupero password
Registrazione nuovo utente
Brevi

 Foto Gallery
Ultima immagine dal Foto Gallery di Welfare Italia

Ultimi Links
Anne Frank
Wayaka Indian friend's
Lisa 6-1-77
Flash Vela d'Altura: diporto sostenibile e vela responsabile
Radio Uno Toronto Canada
La gemma dell'architettura cremonese
PdCI Sardegna
Resistenza in Toscana
Emigrazione Notizie
AGNESE cantautrice per la Pace







Forum :: La vetrina di Penna d' Oca :: E' meglio essere precisi :: LA PROTESTA DEI SANGUINARI di Luigi Boschi
Autore LA PROTESTA DEI SANGUINARI di Luigi Boschi
Redazione1
6.12.2009 23:07
LA PROTESTA DEI SANGUINARI di Luigi Boschi
*Gentiluomini della crudeltà a cui sta a cuore la salute e l'ambiente
I produttori di cadaveri freschi e stagionati, i responsabili del genocidio
animale, i forieri del disastro ambientale, gli avvelenatori della salute, i
corresponsabili della fame nel mondo... ecco questi generosi individui con
le loro sigle di appartenenza (Assalzoo, Assica, Assocarni, Una) si
permettono di scrivere a Emma Marcegaglia, come se fosse stato fatto loro un
torto, per chiedere un intervento sulla linea editoriale del Sole 24 ore!!
Per cosa? Per la dichiarazione di Paolo Barilla al "Pasta Day di New York"
sulla necessità di moderare il consumo di carne, causa di dannose
conseguenze sotto vari aspetti.
Non c'è ricerca scientifica onesta che non possa non rilevare questo
disastro generato dall'economia di derivazione animale. Ma questi signori
della morte si sentono offesi. Questi amici degli animali farebbero bene a
guardare al disastro generato. *Bisognerebbe intentare contro di loro una
class action per danno alla salute pubblica e all'ambiente. *

Una vera lobby di mistificatori. Hanno il coraggio di chiamarla *"campagna
diffamatoria e diseducativa"*. Sono ignoranti fuori di senno, uno stato puro
di egoismo economico! Chi se ne fotte delle conseguenze!
E che fanno? Denigrano imbufaliti, senza alcuno straccio di prova
scientifica che dimostri il contrario, la redazione del giornale che si è
permessa di pubblicare dichiarazioni, a loro parere, oggetto di oltraggio al
settore... adducendo la pseudoscientificità dei dati portati in evidenza. Ci
mancava che il direttore del giornale fosse pure moderatore del primo forum
sull'alimentazione e sulla nutrizione organizzato a Roma il prossimo 3
dicembre 2009 di *"Barilla center for food & nutrition"* ... sembra sia un
scandalo!
E pensare che non c'è giorno che una trasmissione televisiva non mandi in
onda una ricetta con le loro preziose salme!! Questo invece farebbe bene
all'educazione alimentare? Una vergogna!

Poi, questi gentiluomini della crudeltà a cui sta a cuore la salute e
l'ambiente, gli animali sono un gadget di consumo, prendono in mano le cifre
attraverso cui si sentono protetti e legittimati: *700 aziende, 130.000
addetti, 23 miliardi anno il giro d'affari.*
Numeri che si commentano da soli. *A cosa è ridotto il Paese! A una
carneficina seriale che sta a indicare questa economia insostenibile. *
Perché non vengono a dirci quanto ci costa la loro opera e quanto ci è
costato il loro profitto? Hanno avuto accesso a mani basse a tutti i fondi
pubblici possibili, hanno avuto interi stabilimenti della vergogna regalati,
con finanziamenti a fondo perduto o agevolato. Comparti e distretti che
hanno usufruito di risorse pubbliche di ogni tipo per lo stoccaggio, per la
pubblicità, istituzioni ad hoc per la promozione all'estero. Per non parlare
dei costi indiretti sociali e ambientali!
Hanno messo le mani nelle tasche degli italiani non solo per i consumi, ma
per poter produrre e sostenere le loro imprese, i loro nefasti profitti e
come compenso gli hanno affibbiato la facilitazione a un malanno: ictus,
infarto, diabete, cancro... a voi la scelta! E un costo della sanità che
esplode per irresponsabilità oltre alla probabile corruzione!
Hanno il coraggio di inveire contro un coraggioso industriale che ha detto
quel che è!! E in minima parte. Pur non essendo un vegano. Che ha portato
dati, rilevazioni scientifiche. Cito. *"Malattie non contagiose come
l'obesità, le disfunzioni cardiovascolari, il cancro e il diabete
rappresentano ormai il maggior rischio per la salute degli esseri umani,
sono patologie che causano 35 milioni di decessi all'anno, pari al 60% del
numero dei morti su scala mondiale in un anno".*
Che si è limitato a dire "*ponete attenzione allo smodato consumo". *L'OMS
da anni sostiene la necessità di diminuire drasticamente le carni nella
dieta. Avrebbe forse dovuto dire di aumentarne il consumo?
*
*
Incredibile! Ben altre sono le accuse che vi meritereste predatori di vite!!
Insostenibile razza di un profitto sanguinario, fatto sulla pelle di esseri
senzienti e di ignari, drogati consumatori. E non mi soffermo sui dati della
salute e ambientali, ormai di dominio pubblico, ma sugli animali, queste
vite ridotte solo a cibo.

Basta vedere i vostri allevamenti, i vostri macelli per provare disgusto
della vostra suicidaria economia! Questa filiera di morte infinita!!... dal
concepimento al consumo.
Perché non dite delle sevizie che questi animali subiscono? Perché non
citate le torture da lager inferte? Le modifiche genetiche? Animali allevati
nella privazione di ogni loro istinto, desiderio, affettività... Gli è tolto
dalla nascita ogni forma di dignità. Avete costruito luoghi della
invivibilità... Batterie seriali in cui sono stipati, legati o relegati...
luoghi infernali, virali... esseri cresciuti nella degradazione di ogni
forma di vita; resi immobili, annientati e in efficienza economica ad
aspettare, ormai folli, la morte in un tunnel di tortura sanguinaria: la
slauthering machine. Uomini tutti i giorni con il coltello in mano... con le
mani sempre nel sangue, nelle viscere... ogni giorno l'ennesima sgozzatura,
il taglio delle zampe, lo squartamento... Comprate pagine del vostro
giornale confindustriale per pubblicizzare la vostra mattanza quotidiana
così come avviene, diffondete l'urlo di disperazione che si leva.

Avete trasformato un doloroso sacrificio dell'aia, determinato dalla
ignoranza e dalla miseria, in un macabro processo riproduttivo: la spietata
crudeltà del massacro ripetitivo senza limiti, l'olocausto degli animali
programmato in grandi numeri.
Ai maiali, appena nati tagliate i coglioni, gli avete ridotto le spalle e
aumentate le cosce, ai vitelli riservate nove mesi da inferno, alle vacche
ingrossate le mammelle: da 12 litri ai 40, ai 70...si vorrebbe quasi una
bestia tutta mammella! Ai polli tagliate il becco da pulcini... i maschi li
tritate vivi. Catene di montaggio e smontaggio d'animale, trasporti bestiame
globali, infestazioni, epidemie, stragi... erbivori che diventan carnivori,
volatili chiusi in gabbie, pesci ammassati in colture putride, liquami
infestanti terreni e falde, e gas di miliardi di animali ammassati che
inquinano più dei trasporti... E' la catena della riproduzione, macellazione
e lavorazione di vite animali, ora non più tali, solo un processo di
profitto. Denaro ad ogni costo per alimentare stili di vita idioti e
distruttivi per una obesità da stupidità! E si riducono persone a pratiche
quotidiane del degrado... uomini e animali nella stessa forzata gabbia della
maledizione!...della follia! Una idrovora economica.

La carne a tutti! Una promessa demagogica idiota che celava alle masse
affamate la carneficina e il profitto dei pochi. La carne ha costituito una
conquista, un riconosciuto status symbol: è stato facile ottenerne
l'approvazione, è stato facile indirizzare il consumo, è stato facile
immettere individui a lavorare nella filiera economica industriale del
disgusto, immatricolarli e assoldarli nella catena riproduttiva del
genocidio animale, dello stupro ambientale. Gli esseri umani sono
assurdamente facili da ammaestrare... ne vanno quasi in cerca! Amano essere
guidati. Diciamolo!

Al peggio non c'è limite. L'iniezione fatale è arrivata con la
finanziarizzazione del cibo: un ottovolante macabro per gli animali, una
accelerazione nucleare, una forza spietata per rafforzarne la presa sulle
masse. Si sono inventati i *"future"* dove i prodotti animali sono venduti
prima ancora che questi nascano. Il pensiero finanziario ha unificato
animali e persone riducendoli ad un unicum generatore di ricchezza. La
dignità di vita dei primi e la salute dei secondi sono complementi
insignificanti.

L'olocausto degli animali è la metafora dell'uomo.

Quel che è fatto agli animali vien riversato su loro, i consumatori di
cadaveri. Una umanità oggi ferita e malata, divorata da malattie per
alimentazione di derivazione animale, volutamente drogata, incapace di
andare oltre il "mi piace", disabitata, conformata alla violenza, alla
prepotenza, alla insensibilità. Un mondo di alieni allevati in assenza
d'amore. Sembra così difficile trovare il coraggio per sconfiggere gli
errori radicati!

*Alcune testimonianze scientifiche (volutamente non ho citato Veronesi in
quanto fa parte del Consiglio scientifico della Fondazione Barilla center
for food & nutrition):*

*Alberto Sobrero*, primario di oncologia medica all'ospedale San Martino di
Genova, afferma: *"La carne rossa, soprattutto se ben cotta o bruciacchiata,
è quanto di peggio si possa mettere in bocca, mentre la dieta mediterranea
ricca di frutta, verdura, pane, pasta e pizza è il miglior antidoto".*

Dice il dr. *Milner Forthergill*: *"Tutte le vittime cagionate dalle imprese
belliche di Napoleone sono un nulla in paragone delle miriadi di persone che
sono scese nella tomba per la loro cieca fiducia nel supposto valore
alimentare di una fetta di carne di vacca".*

Il dr*. Josiah Oldfield*, professore di chirurgia al Collegio dei Chirurghi:
*"La carne è un cibo innaturale per l'uomo e perciò tende a produrre
disturbi nell'organismo. Quella carne che si intende mangiare nella società
moderna è altamente affetta da malattie terribili (facilmente trasmissibili
all'uomo) come il cancro, la tisi, la febbre, i vermi intestinali ecc. Nn
c'è dunque da meravigliarsi se il mangiar carne è una delle più gravi cause
delle malattie che conducono alla tomba il 99% dei nati".*

Sir *Eduard Saunders*: *"Ogni sforzo che tenda a dimostrare all'uomo che un
pezzo di vacca o di cervello non è necessario alla salute o alla forza
fisica, sarà altamente giovevole e condurrà al risparmio e al benessere dei
popoli. Moltiplicandosi questi sforzi si udrà meno parlare di gotta, di
malattie del fegato e dei reni; vedremo meno brutalità, meno spose
oltraggiate e meno assassinii. Credo che il mondo tenda verso
l'alimentazione vegetariana la quale si dimostrerà come la migliore e la più
razionale. E non è molto lontana l'idea che il cibo animale sarà considerata
cosa ripugnante e detestabile per l'uomo civile".*

Prof*. Gamgee*: *"Una quinta parte della carne consumata deriva da animali
uccisi mentre erano affetti da malattie maligne".*

Dr. *M. F. Coomes*: *"Ci sono molte sostanze che possono sostituire
degnamente la carne e che non si accompagnano con le deleterie conseguenze
che essa comporta, specialmente il reumatismo. La gotta e altre analoghe
infermità, senza contare le congestioni cerebrali che spesso si risolvono in
apoplessia e malattie venefiche, d'una o d'altra specie, emicranie e molte
altre specie di mal di testa, tutto causato dall'eccessivo uso della carne e
talvolta anche quando la carne è mangiata senza alcun eccesso".*

Scrive *Maria Stecchini* docente di patologia animale ed ispezioni delle
carni ad Udine: *"Non esiste mangime di pollo che non contenga antibiotici e
il pollame macellato è inquinato al 70-80% da un batterio come la
salmonella".*

*Luciano Picchiai*, primario patologo ed ecologo alimentare, aggiunge: *"I
farmaci nei mangimi sono diventati per il bestiame come i diserbanti per le
colture: gli agricoltori non possono più farne a meno. Competitività e
necessità che gli allevatori conquistano ed esercitano sulla pelle dei
consumatori".* *(29/11/2009)*

*Luigi Boschi*
*DATI DA CONOSCERE: AMBIENTE E ANIMALI UN DISASTRO
VOLUTO<http://www.luigiboschi.it/AMBIENTE%20E%20ANIMALI:%20UN%20DISASTRO%20VOLUTO%21>

*
*visita il blog **www.luigiboschi.it
LA PROTESTA DEI SANGUINARI di Luigi Boschi
*Gentiluomini della crudeltà a cui sta a cuore la salute e l'ambiente
I produttori di cadaveri freschi e stagionati, i responsabili del genocidio
animale, i forieri del disastro ambientale, gli avvelenatori della salute, i
corresponsabili della fame nel mondo... ecco questi generosi individui con
le loro sigle di appartenenza (Assalzoo, Assica, Assocarni, Una) si
permettono di scrivere a Emma Marcegaglia, come se fosse stato fatto loro un
torto, per chiedere un intervento sulla linea editoriale del Sole 24 ore!!
Per cosa? Per la dichiarazione di Paolo Barilla al "Pasta Day di New York"
sulla necessità di moderare il consumo di carne, causa di dannose
conseguenze sotto vari aspetti.
Non c'è ricerca scientifica onesta che non possa non rilevare questo
disastro generato dall'economia di derivazione animale. Ma questi signori
della morte si sentono offesi. Questi amici degli animali farebbero bene a
guardare al disastro generato. *Bisognerebbe intentare contro di loro una
class action per danno alla salute pubblica e all'ambiente. *

Una vera lobby di mistificatori. Hanno il coraggio di chiamarla *"campagna
diffamatoria e diseducativa"*. Sono ignoranti fuori di senno, uno stato puro
di egoismo economico! Chi se ne fotte delle conseguenze!
E che fanno? Denigrano imbufaliti, senza alcuno straccio di prova
scientifica che dimostri il contrario, la redazione del giornale che si è
permessa di pubblicare dichiarazioni, a loro parere, oggetto di oltraggio al
settore... adducendo la pseudoscientificità dei dati portati in evidenza. Ci
mancava che il direttore del giornale fosse pure moderatore del primo forum
sull'alimentazione e sulla nutrizione organizzato a Roma il prossimo 3
dicembre 2009 di *"Barilla center for food & nutrition"* ... sembra sia un
scandalo!
E pensare che non c'è giorno che una trasmissione televisiva non mandi in
onda una ricetta con le loro preziose salme!! Questo invece farebbe bene
all'educazione alimentare? Una vergogna!

Poi, questi gentiluomini della crudeltà a cui sta a cuore la salute e
l'ambiente, gli animali sono un gadget di consumo, prendono in mano le cifre
attraverso cui si sentono protetti e legittimati: *700 aziende, 130.000
addetti, 23 miliardi anno il giro d'affari.*
Numeri che si commentano da soli. *A cosa è ridotto il Paese! A una
carneficina seriale che sta a indicare questa economia insostenibile. *
Perché non vengono a dirci quanto ci costa la loro opera e quanto ci è
costato il loro profitto? Hanno avuto accesso a mani basse a tutti i fondi
pubblici possibili, hanno avuto interi stabilimenti della vergogna regalati,
con finanziamenti a fondo perduto o agevolato. Comparti e distretti che
hanno usufruito di risorse pubbliche di ogni tipo per lo stoccaggio, per la
pubblicità, istituzioni ad hoc per la promozione all'estero. Per non parlare
dei costi indiretti sociali e ambientali!
Hanno messo le mani nelle tasche degli italiani non solo per i consumi, ma
per poter produrre e sostenere le loro imprese, i loro nefasti profitti e
come compenso gli hanno affibbiato la facilitazione a un malanno: ictus,
infarto, diabete, cancro... a voi la scelta! E un costo della sanità che
esplode per irresponsabilità oltre alla probabile corruzione!
Hanno il coraggio di inveire contro un coraggioso industriale che ha detto
quel che è!! E in minima parte. Pur non essendo un vegano. Che ha portato
dati, rilevazioni scientifiche. Cito. *"Malattie non contagiose come
l'obesità, le disfunzioni cardiovascolari, il cancro e il diabete
rappresentano ormai il maggior rischio per la salute degli esseri umani,
sono patologie che causano 35 milioni di decessi all'anno, pari al 60% del
numero dei morti su scala mondiale in un anno".*
Che si è limitato a dire "*ponete attenzione allo smodato consumo". *L'OMS
da anni sostiene la necessità di diminuire drasticamente le carni nella
dieta. Avrebbe forse dovuto dire di aumentarne il consumo?
*
*
Incredibile! Ben altre sono le accuse che vi meritereste predatori di vite!!
Insostenibile razza di un profitto sanguinario, fatto sulla pelle di esseri
senzienti e di ignari, drogati consumatori. E non mi soffermo sui dati della
salute e ambientali, ormai di dominio pubblico, ma sugli animali, queste
vite ridotte solo a cibo.

Basta vedere i vostri allevamenti, i vostri macelli per provare disgusto
della vostra suicidaria economia! Questa filiera di morte infinita!!... dal
concepimento al consumo.
Perché non dite delle sevizie che questi animali subiscono? Perché non
citate le torture da lager inferte? Le modifiche genetiche? Animali allevati
nella privazione di ogni loro istinto, desiderio, affettività... Gli è tolto
dalla nascita ogni forma di dignità. Avete costruito luoghi della
invivibilità... Batterie seriali in cui sono stipati, legati o relegati...
luoghi infernali, virali... esseri cresciuti nella degradazione di ogni
forma di vita; resi immobili, annientati e in efficienza economica ad
aspettare, ormai folli, la morte in un tunnel di tortura sanguinaria: la
slauthering machine. Uomini tutti i giorni con il coltello in mano... con le
mani sempre nel sangue, nelle viscere... ogni giorno l'ennesima sgozzatura,
il taglio delle zampe, lo squartamento... Comprate pagine del vostro
giornale confindustriale per pubblicizzare la vostra mattanza quotidiana
così come avviene, diffondete l'urlo di disperazione che si leva.

Avete trasformato un doloroso sacrificio dell'aia, determinato dalla
ignoranza e dalla miseria, in un macabro processo riproduttivo: la spietata
crudeltà del massacro ripetitivo senza limiti, l'olocausto degli animali
programmato in grandi numeri.
Ai maiali, appena nati tagliate i coglioni, gli avete ridotto le spalle e
aumentate le cosce, ai vitelli riservate nove mesi da inferno, alle vacche
ingrossate le mammelle: da 12 litri ai 40, ai 70...si vorrebbe quasi una
bestia tutta mammella! Ai polli tagliate il becco da pulcini... i maschi li
tritate vivi. Catene di montaggio e smontaggio d'animale, trasporti bestiame
globali, infestazioni, epidemie, stragi... erbivori che diventan carnivori,
volatili chiusi in gabbie, pesci ammassati in colture putride, liquami
infestanti terreni e falde, e gas di miliardi di animali ammassati che
inquinano più dei trasporti... E' la catena della riproduzione, macellazione
e lavorazione di vite animali, ora non più tali, solo un processo di
profitto. Denaro ad ogni costo per alimentare stili di vita idioti e
distruttivi per una obesità da stupidità! E si riducono persone a pratiche
quotidiane del degrado... uomini e animali nella stessa forzata gabbia della
maledizione!...della follia! Una idrovora economica.

La carne a tutti! Una promessa demagogica idiota che celava alle masse
affamate la carneficina e il profitto dei pochi. La carne ha costituito una
conquista, un riconosciuto status symbol: è stato facile ottenerne
l'approvazione, è stato facile indirizzare il consumo, è stato facile
immettere individui a lavorare nella filiera economica industriale del
disgusto, immatricolarli e assoldarli nella catena riproduttiva del
genocidio animale, dello stupro ambientale. Gli esseri umani sono
assurdamente facili da ammaestrare... ne vanno quasi in cerca! Amano essere
guidati. Diciamolo!

Al peggio non c'è limite. L'iniezione fatale è arrivata con la
finanziarizzazione del cibo: un ottovolante macabro per gli animali, una
accelerazione nucleare, una forza spietata per rafforzarne la presa sulle
masse. Si sono inventati i *"future"* dove i prodotti animali sono venduti
prima ancora che questi nascano. Il pensiero finanziario ha unificato
animali e persone riducendoli ad un unicum generatore di ricchezza. La
dignità di vita dei primi e la salute dei secondi sono complementi
insignificanti.

L'olocausto degli animali è la metafora dell'uomo.

Quel che è fatto agli animali vien riversato su loro, i consumatori di
cadaveri. Una umanità oggi ferita e malata, divorata da malattie per
alimentazione di derivazione animale, volutamente drogata, incapace di
andare oltre il "mi piace", disabitata, conformata alla violenza, alla
prepotenza, alla insensibilità. Un mondo di alieni allevati in assenza
d'amore. Sembra così difficile trovare il coraggio per sconfiggere gli
errori radicati!

*Alcune testimonianze scientifiche (volutamente non ho citato Veronesi in
quanto fa parte del Consiglio scientifico della Fondazione Barilla center
for food & nutrition):*

*Alberto Sobrero*, primario di oncologia medica all'ospedale San Martino di
Genova, afferma: *"La carne rossa, soprattutto se ben cotta o bruciacchiata,
è quanto di peggio si possa mettere in bocca, mentre la dieta mediterranea
ricca di frutta, verdura, pane, pasta e pizza è il miglior antidoto".*

Dice il dr. *Milner Forthergill*: *"Tutte le vittime cagionate dalle imprese
belliche di Napoleone sono un nulla in paragone delle miriadi di persone che
sono scese nella tomba per la loro cieca fiducia nel supposto valore
alimentare di una fetta di carne di vacca".*

Il dr*. Josiah Oldfield*, professore di chirurgia al Collegio dei Chirurghi:
*"La carne è un cibo innaturale per l'uomo e perciò tende a produrre
disturbi nell'organismo. Quella carne che si intende mangiare nella società
moderna è altamente affetta da malattie terribili (facilmente trasmissibili
all'uomo) come il cancro, la tisi, la febbre, i vermi intestinali ecc. Nn
c'è dunque da meravigliarsi se il mangiar carne è una delle più gravi cause
delle malattie che conducono alla tomba il 99% dei nati".*

Sir *Eduard Saunders*: *"Ogni sforzo che tenda a dimostrare all'uomo che un
pezzo di vacca o di cervello non è necessario alla salute o alla forza
fisica, sarà altamente giovevole e condurrà al risparmio e al benessere dei
popoli. Moltiplicandosi questi sforzi si udrà meno parlare di gotta, di
malattie del fegato e dei reni; vedremo meno brutalità, meno spose
oltraggiate e meno assassinii. Credo che il mondo tenda verso
l'alimentazione vegetariana la quale si dimostrerà come la migliore e la più
razionale. E non è molto lontana l'idea che il cibo animale sarà considerata
cosa ripugnante e detestabile per l'uomo civile".*

Prof*. Gamgee*: *"Una quinta parte della carne consumata deriva da animali
uccisi mentre erano affetti da malattie maligne".*

Dr. *M. F. Coomes*: *"Ci sono molte sostanze che possono sostituire
degnamente la carne e che non si accompagnano con le deleterie conseguenze
che essa comporta, specialmente il reumatismo. La gotta e altre analoghe
infermità, senza contare le congestioni cerebrali che spesso si risolvono in
apoplessia e malattie venefiche, d'una o d'altra specie, emicranie e molte
altre specie di mal di testa, tutto causato dall'eccessivo uso della carne e
talvolta anche quando la carne è mangiata senza alcun eccesso".*

Scrive *Maria Stecchini* docente di patologia animale ed ispezioni delle
carni ad Udine: *"Non esiste mangime di pollo che non contenga antibiotici e
il pollame macellato è inquinato al 70-80% da un batterio come la
salmonella".*

*Luciano Picchiai*, primario patologo ed ecologo alimentare, aggiunge: *"I
farmaci nei mangimi sono diventati per il bestiame come i diserbanti per le
colture: gli agricoltori non possono più farne a meno. Competitività e
necessità che gli allevatori conquistano ed esercitano sulla pelle dei
consumatori".* *(29/11/2009)*

*Luigi Boschi*
*DATI DA CONOSCERE: AMBIENTE E ANIMALI UN DISASTRO
VOLUTO<http://www.luigiboschi.it/AMBIENTE%20E%20ANIMALI:%20UN%20DISASTRO%20VOLUTO%21>

*
*visita il blog **www.luigiboschi.it
Terza pagina
9.12.2010
ZEUS News 9 Dicembre 2010
15.11.2010
Master di I livello in “Medicina naturale"
15.11.2010
Seconda edizione del concorso di fotografia
8.11.2010
A TAVOLA CON GLI ETRUSCHI
28.10.2010
ZEUS News numero 1592
21.10.2010
Terzigno, Alfano (IdV): “Escalation violenza è frutto ......
21.10.2010
RIFIUTI: DI LELLO, PSI: LA CARFAGNA SI RIVOLGA A CHI L'HA VISTO
19.10.2010
Giustizia, Alfano (IdV): "Lodo Alfano? Vince l'ipocrisia
19.10.2010
Vittorio Craxi: “L’Expo di Milano salvata in zona Cesarini”
18.10.2010
Sonia Alfano e Antonio Di Pietro il 28 ottobre a Giampilieri

Sondaggi
E' giusto che Bersani si accordi con Berlusconi per le rifome ?

Si
No
Non so
Ultime dal Forum
La voce del padrone di Lucio Garofalo
Salotti culturali dell'Estate bolognese
Pippo Fallica querelo' Corriere della Sera e La Sicilia?
NO LEADER, NO PARTY di Luigi Boschi
UN PARTITO LENINISTA (LEGA) CHE SPOSA IL VATICANO di A.De Porti
POESIA DI VITA di Luigi Boschi
La vita spericolata del premier di Silvia Terribili
Romea Commerciale di Orlando Masiero
Sondaggio, 15mila i voti finora espressi
Buon che? di Danilo D'Antonio
L'Italia è una Repubblica "antimeritocratica" fondata sul lavoro precario
LA PROTESTA DEI SANGUINARI di Luigi Boschi
L'AQUILONE STRAPPATO di Antonio V. Gelormini
Il reality scolastico su "Rai Educational"
Vuoto indietro diventa proposta di legge,





| Redazione | Contatti | Bannerkit | Pubblicità | Disclaimer |
www.welfareitalia.it , quotidiano gratuito on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 393 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti