Welfare Italia :: Ambiente :: Stop ai rifiuti abbandonati lungo le strade extraurbane. Invia ad un amico Statistiche FAQ
2 Marzo 2021 Mar                 WelfareItalia: Punto laico di informazione e di impegno sociale
Cerca in W.I Foto Gallery Links Documenti Forum Iscritti Online
www.welfareeuropa.it www.welfarecremona.it www.welfarelombardia.it www.welfarenetwork.it

Welfare Italia
Home Page
Notizie
Brevi
Il punto
Lettere a Welfare
Cronaca
Politica
Dal Mondo
Dalle Regioni
Dall'Europa
Economia
Giovani
Lavoro
Cultura
Sociale
Ambiente
Welfare
Indian Time
Buone notizie
Radio Londra
Volontariato
Dai Partiti
Dal Parlamento Europeo
Area Iscritti
Username:
Password:
Ricordami!
Recupero password
Registrazione nuovo utente
Brevi

 Foto Gallery
Ultima immagine dal Foto Gallery di Welfare Italia

Ultimi Links







Stop ai rifiuti abbandonati lungo le strade extraurbane.
12.05.2008

Stop ai rifiuti abbandonati lungo le strade extraurbane. Dopo le sollecitazioni pervenute dal consiglio provinciale a un’attenzione verso il fenomeno che, pur senza diventare vera e propria emergenza, tuttavia esiste nel territorio provinciale, offuscando il livello di eccellenza raggiunto dalla provincia di Cremona e dai comuni che ne fanno parte nella gestione del ciclo dei rifiuti, si è giunti a definire un’azione concreta per la rimozione di quanto alcuni cittadini poco rispettosi delle regole abbandonano lungo le strade anziché affidarlo al sistema di raccolta e smaltimento.

Una convenzione è stata infatti firmata tra la Provincia e le società multiutility Scs e Scrp per il Cremasco e Aspm di Soresina. In base al documento le società si impegnano a raccogliere i rifiuti abbandonati lungo le strade extraurbane dei territori di competenza per avviarli allo smaltimento nel rispetto dal sistema di gestione integrata.

“E’ un obiettivo di qualità – ha detto il presidente Giuseppe Torchio presentando la convenzione – nel solco delle eccellenze raggiunte dal nostro territorio per quanto riguarda la raccolta differenziata e la gestione dei rifiuti, gli acquisti verdi, la banda larga, ottenuti grazie all’impegno comune di istituzioni locali e aziende pubbliche multiutility, che hanno messo in campo una bella sinergia. Teniamo dunque la parola data anche in consiglio provinciale pur in presenza di tagli finanziari che faranno mancare al bilancio provinciale circa un milione e mezzo di euro”.

Anche l’assessore all’Ambiente Giovanni Biondi ha sottolineato il ruolo decisivo delle aziende nella soluzione di un problema che dà un senso di minore efficacia al quadro di eccellenza raggiunta dal nostro territorio. Si parte, ha detto, laddove si è incontrata una maggiore sensibilità, con l’intento esplicito di allargare questa azione a tutto il territorio provinciale.

I rappresentanti delle aziende hanno affermato il valore dell’informazione e dell’educazione nel prevenire il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti e la necessità che tale opera parta dalle scuole. Molto si sta facendo, a partire da Rifiutando e da altre iniziative che vedono i bambini “salire in cattedra” per “educare” gli adulti a un comportamento più rispettoso delle regole, degli altri e dell’ambiente, ma, hanno aggiunto, si dovrebbe fare molto di più.

Per quanto riguarda la sorveglianza, è stato chiesto il coinvolgimento, oltre che delle polizie locali, anche dei gruppi di volontariato, a partire dalle Guardie ecologiche volontarie che, ha informato la dirigente del settore Ambiente Mara Pesaro, ora sono i Comuni a gestire. In questo senso, la Provincia organizza corsi specifici per i nuovi gruppi di Gev comunali – il primo parte nel Casalasco – e l’invito ai Comuni è dunque quello di aderirvi, tanto più che i costi sono coperti dalla Regione Lombardia.

 

Fonte: provincia di cremona


Terza pagina
22.07.2010
E NUN CE VONNO STA
18.07.2010
Gusmay Resort Peschici - Incontri al Tramonto
18.07.2010
Brindisi Copertura carbonile e convenzioni
19.04.2010
BURLANDO NON FIRMARE LA GRONDA
2.11.2009
Ricorso antinucleare. Non ci arrendiamo.
2.11.2009
Approfondimenti Storici "Milazzo & Valle del Mela
1.11.2009
Il Terzo Valico è come il ponte di Messina
1.11.2009
Parole civili: 5 domande ad Antonio di Pietro
9.10.2009
Inceneritore di Castiraga Vidardo:presentata la denuncia
27.09.2009
Lettera aperta al Presidente della Provincia di Brindisi

Sondaggi
E' giusto che Bersani si accordi con Berlusconi per le rifome ?

Si
No
Non so
Ultime dal Forum
La voce del padrone di Lucio Garofalo
Salotti culturali dell'Estate bolognese
Pippo Fallica querelo' Corriere della Sera e La Sicilia?
NO LEADER, NO PARTY di Luigi Boschi
UN PARTITO LENINISTA (LEGA) CHE SPOSA IL VATICANO di A.De Porti
POESIA DI VITA di Luigi Boschi
La vita spericolata del premier di Silvia Terribili
Romea Commerciale di Orlando Masiero
Sondaggio, 15mila i voti finora espressi
Buon che? di Danilo D'Antonio
L'Italia è una Repubblica "antimeritocratica" fondata sul lavoro precario
LA PROTESTA DEI SANGUINARI di Luigi Boschi
L'AQUILONE STRAPPATO di Antonio V. Gelormini
Il reality scolastico su "Rai Educational"
Vuoto indietro diventa proposta di legge,





| Redazione | Contatti | Bannerkit | Pubblicità | Disclaimer |
www.welfareitalia.it , quotidiano gratuito on line, è iscritto nel registro della stampa periodica del Tribunale di Cremona al n. 393 del 24.9.2003- direttore responsabile Gian Carlo Storti